Progetto FAMI: cerchiamo ricercatore/trice

Nell’ambito del partenariato costruito da Arci Solidarietà Viterbo SRL Impresa Sociale insieme a Caritas e Casa dei Diritti Sociali attorno al soggetto principale – la Prefettura UTG di Viterbo – cerchiamo un soggetto in grado di svolgere le funzioni di ricerca previste nell’ambito del progetto FAMI 2022/23 “Theseus” codice Prog-3842    CUP F89I23000010006 e raggiungere gli obiettivi progettuali condivisi con i partner.

Datore di lavoro: Arci Solidarietà Viterbo S.r.l. – Impresa Sociale

Caratteristiche: Il/la candidato/a deve presentare ottime capacità in materia di pianificazione, organizzazione, conoscenza di norme e regolamenti dei progetti FAMI), scrittura report, capacità di gestione in autonomia, mobilità territoriale e lavoro in equipe.

Si richiede:

  • LAUREA in discipline sociali o statistiche
  • conoscenza sociale dei fenomeni migratori;
  • conoscenza del tessuto associativo e del terzo settore in particolare nel territorio provinciale, e nello specifico di Arci (e sue articolazioni territoriali), Caritas e Casa dei Diritti Sociali;
  • comprovata esperienza di attività nei settori sopra indicati;
  • conoscenza del pacchetto Office, utilizzo di strumenti di condivisione online, gestione e utilizzo di videoconferenze;
  • competenze di monitoraggio e valutazione dei risultati in progetti complessi;
  • disponibilità a viaggiare e a brevi trasferte (missioni di lavoro) in ambito regionale.

Ulteriori elementi qualificanti:

  • Capacità di gestione dei picchi lavorativi in autonomia
  • Capacità di mantenere buone relazioni interpersonali e spiccate capacità comunicative scritte e orali
  • Capacità di relazionarsi positivamente con ambienti culturali e confessionali di vario tipo
  • Capacità di relazione con le istituzioni pubbliche nell’ambito di progetto
  • Capacità di problem solving

Responsabilità:

  • Collaborare per il raggiungimento degli obiettivi di progetto
  • Predisporre ed effettuare la raccolta dei dati per la mappatura dei fabbisogni e degli strumenti già in essere
  • Elaborazione e interpretazione dei dati e delle ricerche condotte
  • Verificare il corretto adempimento delle attività progettuali da parte dei partner nella ricercAzione
  • Fornire costanti feedback al coordinatore sulle attività di progetto
  • Restituzione quali-quantitativa della “ricercAzione”
  • Missioni sul campo nell’area di riferimento
  • Partecipazione alle riunioni della cabina di regia e agli incontri che verranno indetti per garantire il raggiungimento degli obiettivi di progetto
  • Contribuire alla stesura dell’handbook previsto dal progetto

Area da coprire: Il progetto si svolge prevalentemente nella Provincia di Viterbo, con possibile presenza del/la ricercatore/trice presso la sede della Prefettura di Viterbo. La sede di lavoro è presso la sede di ARCI Solidarietà Viterbo S.r.l. in Viterbo. Possibili missioni di lavoro su Roma.

Durata dell’incarico: fino al 31/12/2023

Si valuteranno sia l’inquadramento come dipendente che la possibilità di remunerare il candidato attraverso un rapporto di consulenza professionale, nel caso in cui egli/ella abbia già una posizione aperta come lavoratore autonomo/libero professionista.

Compenso: 12.000,00 € lordi, comprensivi di eventuali I.V.A., oneri sociali e contributivi

Presentazione delle candidature

Inviare CV firmato e lettera di presentazione a: 

mipropongo@arciviterbo.it  

Oggetto dell’email: Candidatura RICERCATORE/TRICE  Progetto FAMI VT 2023

La presentazione delle candidature potrà essere effettuata liberamente fino a chiusura dell’annuncio, che non potrà avvenire prima di 10 giorni di calendario dalla sua pubblicazione.

Dopo una prima selezione Arci Solidarietà Viterbo si riserva di contattare i/le candidati/e per un eventuale colloquio di approfondimento.

Coloro che non saranno contattati possono considerarsi non selezionati al fine della presente selezione.

Criteri di selezione

  • Titolo di studio nell’ambito delle tematiche oggetto del progetto (punti 3 se triennale, punti 5 se magistrale / specialistica, punti 7 se post laurea);
  • Durata delle eventuali esperienze pregresse nei settori di intervento del progetto (zero punti se pari a 3 anni, un punto per ogni anno oltre il terzo fino a un massimo di punti 5);
  • Conoscenza della tematica e dei contesti di attuazione del progetto (fino a punti 3);
  • Conoscenza del pacchetto Office (fino a punti 3). 

Viterbo, 19 gennaio 2023